L'ultmo viaggio di Thror - BG torneo 21_Gen_2018

  • Mastro Delirio
  • Mastro Delirio's Avatar Topic Author
  • Offline
  • Troll di Caverna
  • Troll di Caverna
More
28 Jan 2018 14:57 #121604 by Mastro Delirio
L'ultmo viaggio di Thror - BG torneo 21_Gen_2018 was created by Mastro Delirio
Ecco il racconto a bg che ho fatto per il torneo di Crema.

L’ULTIMO VIAGGIO DI THROR

Non finimmo nemmeno la colazione.
Corsi dietro a Thorin, la staffetta ci aveva convocato d’urgenza alla tenda di re Thror al centro del campo.
Era ben evidente la sua tenda, azzurra finemente decorata in oro con le rune naniche geometriche orizzontali intervallate da sagome di martelli e corvi. Era come una gemma azzurra incastonata in mezzo ad un brulichio ordinato di tende grigie e bianche.
Suggerimmo spesso al re di cambiare quella tenda, ma re Trhor non ne voleva sapere. Il Dunland dove siamo accampati non è una regione ospitale e quella tenda rappresenta un evidente segno di comando per chi vuole attaccare l’accampamento. Personalmente ero contento che il re mantenesse quel colore, quell’azzurro mi ricordava il cielo più terso e limpido che abbia mai visto: quello che vedevamo tornando alla Montagna Solitaria, a Erebor. L’ultimo ricordo pacifico della mia casa.
Arrivai trafelato alla tenda del re sorvegliata da 4 martelli torvi, le guardie del re erano disposte agli angoli del padiglione. Entrammo nel primo ambiente diviso da un sipario bianco e azzurro dove due guardie porsero dell’acqua e dove ci asciugammo il sudore e ci risistemammo: Thror era diventato paranoico riguardo a come un nano doveva presentarsi al suo cospetto. Una delle guardie aprì il tendaggio ed entrammo nella stanza privata di Thror, l’ultimo re sotto la montagna.
Vidi due prigionieri incappucciati e in ginocchio, con le mani legate dietro la schiena. Dietro di loro 4 martelli torvi li piantonavano già con le armi in mano, pronti a vibrare il colpo decisivo se necessario.
Thrain, con la preoccupazione dipinta in volto, era già li insieme a Dwalin. Thror era seduto sul suo scranno in armatura dorata da parata, il suo scudo appoggiato al lato del seggio, le finissime vesti in tinta con il colore della tenda e le mani giunte appoggiate sotto al mento, due guardie ai lati del re immobili completavano la solenne riunione.
“Toglieteglieli” disse Thror accompagnando il comando con gesto della mano, e le guardie tolsero i cappucci ai reclusi.
Le guardie obbedirono e scoprirono il primo prigioniero : un orrido, digrignante orco dallo sguardo che ancora conservava rabbia e trasudava odio; le guardie scoprirono anche il secondo e sentii Dwalin irrompere “Che follia è mail questa?” …guardai Thorin per catturare il suo sguardo e capire se anche lui vedeva quello che vedevo io. Anche Thorin incrociò il mio sguardo forse avendo avuto la mia stessa reazione e allora…non ci credetti: era un uomo. Un selvaggio, folta barba scura e bruni capelli unti e il volto sporco di terra; era impossibile dargli un’età, ma la corporatura gli conferiva robustezza e forza. Povere rosse vesti, una pelliccia con una testa di lupo tatuata sul lato destro del collo facevano intendere le sue origini. Era un Dunladiano.
Colsi nel volto dei presenti l’incredulità… come può un uomo venir catturato insieme ad un orco? Thrain ruppe il silenzio: “Erano una quindicina...dieci uomini e 5 orchi. Questa proporzione lascia pensare ad una sorta di accordo o peggio di una folle alleanza. Li abbiamo trovati accampati per puro caso durante la battuta di caccia due giorni fa e siamo rientrati stanotte per non far vedere i prigionieri. Hanno opposto resistenza e due dei nostri guerrieri sono morti nello scontro.”
“Dove li avete trovati?” chiese Thorin e Thrain riprese “rientravamo dal a nord/est del Dunland verso le mura occidentali di Moria”.
“Fino a Moria!?” dissi. Thrain mi guardò: “Si, ci siamo spinti più a Nord perché non abbiamo cacciagione: la nostra gente va sfamata non possiamo tornare a mani vuote, anche se questo vuol dire portarci alle porte di Moria.”
“Venite da Moria? Perché voi uomini del Dunlad guidate gli orchi in pattugliamento?” chiese Thror ai prigionieri.
“Usurpate le nostre terre! Cacciate il nostro cibo! Da sempre uomini e ora voi nani occupate i nostri territori e rubate le misere risorse di questi luoghi in cui elfi e uomini ci costringono a vivere!” grugnì rabbioso il dunlandiano.
“Taci!” intimò l’orco.
“Venite da Moria?” Ripeté Thror. “Parla!” intervenne Dwalin. Il dunlandiano fissò Dwalin e riprese: ”Azog il profanatore ci ha proposto un’alleanza: vendetta, terre e ricche…”.
Come pronunciate quelle parole l’orco scattò fulmineo azzannando alla gola il dunlandiano che quasi non riuscì ad urlare perché l’orco gli stacco di netto la trachea con un morso. Fui stordito da quell’orrore e vidi quei gesti quasi a rallentatore…l’orco che urlando, mostra le sue zanne insanguinate a Thror e inizia ad alzarsi…poi fu un attimo, una guardia colpì alla testa il servo Azog.
La scena era orrida. Il dunlandiano era agonizzante steso a terra colto dagli ultimi spasmi nel tentativo di respirare, in una pozza di sangue che si accumulava, l’orco era a terra immobile. Io mi accorsi che brandivo la spada…guardai gli altri. Entrarono anche le guardie che erano fuori dalla tenda.
Thror era impassibile, seduto con lo sguardo vacuo. Indicò i corpi e fece un cenno alle guardie. “Lasciatemi solo con i miei comandanti” disse.
Seguì qualche interminabile momento di silenzio. Thror si alzò, lo sguardo era perso, sembrava lontano ma calmo mentre le mani facevano girare nervosamente il suo anello intorno al dito, poi esordì: “Andrò a Moria, in segreto.”
“Padre!” interruppe Thrain: “E’ un suicidio!! Non c’è ritorno da un viaggio del genere!”.
“Dobbiamo dare una casa alla nostra gente, ma non possiamo rischiare di partire in massa, rischiare la vita e tornare a mani vuote”, ribatté Thror fissando Thrain.
“Mio Re, Moria non è più un luogo per il popolo di Durin”: intervenni.
“Così ho deciso, non aggiungerò altro” disse infine Trhor. “Portami con te sarò la tua guardia del corpo”. disse Thorin.
Thror sedendosi sul suo scranno mi guardò e sembrò cogliere nei miei occhi sgranati tutte le mie perplessità e riprese: “Thorin abbiamo già avuto fortuna a uscire da Erebor vivi dalla furia di Smaug, non rischierò di perdere un’erede della mia stirpe…”. “Prendi almeno i tuoi guerrieri migliori per farti da scorta!” suggerì Thrain.
Thror guardava il suo anello e riprese: ”Orchi e forse un male più grande si nascondono nelle oscurità di Moria, non saranno le legioni dei nani a darci supporto in questa esplorazione. Uno solo verrà con me”. Thror mi guardò: ”Mio caro Balin, la tua saggezza è riconosciuta da tutti noi: dimmi, chi verrà con me?”
Sospirai, troppa responsabilità in questa risposta, presi qualche attimo: “Mio Re lascia che mi consulti con i tuoi fidi qui poiché carica di responsabilità sarà questa risposta”. Thror accennò con la testa ed uscì dalla sala.
Mi sedetti intorno al tavolo con la mappa della terra di mezzo e fissai la posizione dei cancelli occidentali di Moria; Dwalin e Thorin si sedettero di fronte mentre Thrain rimase in piedi ed esordì: “Thror non è in sè, va verso la morte..possibile che non se ne renda conto?”. Risposi: “E’ il nostro re e il nostro popolo non deve dubitare del suo leader o sarà la fine…mastro Nar è la persona adatta ad accompagnarlo”. “Nar?” domandò Thorin, “Nar ha servito bene mio nonno come capo dell’esercito in passato ma non è più in età per proteggere il re: ha lasciato l’esercito per dedicarsi allo studio”. “Nar è stato un astuto stratega e la sua mente è ricca di conoscenza: meccanica, arte militare, architettura, chimica ed è un mastro ora. Non sarà la forza delle armi a tenere in vita Thror in quest’impresa, ma la freddezza e l’astuzia”.
Sconforto più che approvazione era scolpita sul volto dei presenti…Dwalin non proferì parola… “Hai ragione” disse Thrain “e che Durin vegli su di lui”.

Ash nazg durbatulûk, ash nazg gimbatul,
ash nazg thrakatulûk, agh burzum-ishi krimpatul.

Please Log in or Create an account to join the conversation.

  • Samildanach
  • Samildanach's Avatar
  • Offline
  • Responsabile Eventi Ludici
  • Responsabile Eventi Ludici
  • Ringorn Iwinyl
More
28 Jan 2018 19:09 #121608 by Samildanach
Replied by Samildanach on topic L'ultmo viaggio di Thror - BG torneo 21_Gen_2018
Caspita! Molto bello!
Bravo Mastro!

When the Elves passed westward, Tom was here already, before the seas were bent. He knew the dark under the stars when it was fearless – before the Dark Lord came from Outside.

Please Log in or Create an account to join the conversation.

  • Mastro Delirio
  • Mastro Delirio's Avatar Topic Author
  • Offline
  • Troll di Caverna
  • Troll di Caverna
More
29 Jan 2018 22:46 #121638 by Mastro Delirio
Replied by Mastro Delirio on topic L'ultmo viaggio di Thror - BG torneo 21_Gen_2018
Grasssie Samil!

Ash nazg durbatulûk, ash nazg gimbatul,
ash nazg thrakatulûk, agh burzum-ishi krimpatul.

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Moderators: Brego il Pony
Powered by Kunena Forum