I GUADI DELL'ISEN

  • conte
  • conte's Avatar Topic Author
  • Offline
  • Collaboratore
  • Collaboratore
  • Hic Sunt Falcones
More
08 Apr 2016 14:35 - 08 Apr 2016 14:36 #108643 by conte
I GUADI DELL'ISEN was created by conte
Come promesso ad Andrea, titolare del negozio che ha ospitato (alla GRANDE) la nona tappa del Palio a Roma, pubblico il racconto con cui ho vinto l'armata caratteristica.
La lista comprendeva Aragorn Erede di Isildur, Halbarad con lo Stendardo di Harwen e i gemelli, 4 Raminghi del Nord, 1 Dunedain e 20 Raminghi di Arnor.
I GUADI DELL’ISEN
«I giorni sono brevi. Se hai premura, rimembra i Sentieri dei Morti».
Erano tre notti e tre giorni che cavalcavamo verso i Guadi dell’Isen, capitanati da Halbarad il Dúnedain, fedele braccio destro di Arathorn II, colui che fu il nostro Signore e ora non lo è più. Cavalchiamo per incontrare l’uomo che lo succede, percorrendo le brulle steppe in groppa ai nostri leali ronzini. Portiamo lo stendardo realizzato da Arwen per Aragorn, simbolo della rinata dinastia dei Re di Gondor. Portiamo la gloria di mille discendenze da Isildur fino a colui che riunirà sotto un’unica bandiera la stirpe degli uomini.
Sotto questa bandiera.
Ai Guadi dell'Isen, Halbarad cederà il comando al nostro vero Signore, l'Erede di Isildur, Sire Aragorn.
Sono tre giorni e tre notti che cavalchiamo verso i Guadi dell’Isen, verso la battaglia che ci attende, verso una probabile morte per molti di noi. Non siamo che uno sparuto gruppo, una trentina tra Raminghi e Dùnedain e loro due gli inseparabili fratelli mezzelfi, più che fratelli, gemelli, i figli di Celebrían e di Elrond e fratelli maggiori di Arwen Undómiel, coloro che un dì diventeranno i signori di Imladris.
Di giorno quasi non li vedi, non senti il galoppo leggero dei loro cavalli. Di notte praticamente non esistono, ombre fluttuanti sotto una coltre di bruna mattutina. Erano presenti il giorno che per ultimo baciò il volto del padre Aratorn II e saranno presenti il giorno del trionfo del figlio Aragorn.
Elrohir è latore di un messaggio da parte di Elrond per Aragorn. Che siano i piani per distruggere il nemico?
A noi non è dato sapere. Eppure di una cosa siamo certi. Siamo certi che entreremo a far parte della Storia, siamo certi che ognuno di noi darà ogni stilla del proprio sudore, ogni muscolo del proprio corpo e ogni goccia del proprio sangue perché la Libertà infine trionfi sull’infido oppressore, sul mefitico stregone.
Dall’alto del suo comando Halbarad ci fa cenno di rallentare il passo, fino a fermarci. IGuadi dell’Isen sono dinanzi a noi. I Cavalieri guardano il fiume ed esso ci appare strano. I Guadi erano sempre stati inondati dal fragore e dallo scroscio delle acque sulle pietre: ora erano del tutto silenziosi. Il letto del fiume, quasi asciutto, pareva un nudo deserto di ghiaia e grigia sabbia.
Erano tre notti e tre giorni che cavalcavamo verso i Guadi dell’Isen ed infine eravamo giunti al cospetto del nostro giudizio. E attraverso le fronde, con passo lieve ma regale, Lui ci venne incontro e noi tutti ci inginocchiamo innanzi al’uomo che segnerà il nostro destino.
…e lo Stendardo di Arwen Stella del Vespro ci condurrà alla vittoria.

Il Conte

Andai nei boschi perchè volevo vivere con saggezza e profondità e succhiare tutto il midollo della vita, sbaragliare tutto ciò che non era vita! E nn scoprire, in punto di morte, che nn ero vissuto.
(Henry David Thoreau)
Last edit: 08 Apr 2016 14:36 by conte.

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Moderators: Brego il Pony
Powered by Kunena Forum