Stampa
Categoria: Pittura
Visite: 1644

Avete comprato una scatola di Catafratti Esterling e non sapete come usare i pezzi avanzati? Non ci credo! La scatola contiene infatti, come si è accorto con gioia chi l'ha presa, davvero molti pezzi extra che si prestano a numerose conversioni (si possono estrarre dal cilindro tranquillamente un Capitano, un Alfiere, un tamburino e volendo persino un Cavaliere Dragone, tutti a piedi). Io ho deciso di creare per primo il Capitano a piedi, data la necessità di averne uno con scudo. Così ho staccato la testa da Capitano e il mantello in più, oltre al braccio in posa da "Alla carica!", molto adatto a un leader. Poi ho scelto il modello da cui partire, ovvero quello in questa posa:

alt

Vista la mia avversione per la materia verde data dalla mia incapacità a realizzare anche la cosa più semplice con essa, questa conversione è "Green Stuff Free" cool.

Per cominciare, ho incollato la testa da Capitano, essendo il modello ancora smontato. Poi sono passato al braccio. Con il taglierino ho in un primo tempo tagliato molto grossolanamente il braccio, cercando però di eliminare ogni parte di armatura. Dopodiché ho asportato altra plastica livellando il tutto, continuando a fare delle prove di posizionamento del braccio. Per un colpo di fortuna, dopo questa amputazione, il nuovo braccio si posizionava perfettamente al posto del vecchio, quindi l'unica cosa da fare era assicurarsi che stesse al suo posto. Ho realizzato un semplice perno con un pezzo di graffetta e ho incollato il braccio al suo posto. Per il mantello non è servito molto più lavoro che per il braccio. La posizione di per sé era quasi perfetta essendo il torso del modello praticamente uguale a quello dei Catafratti, l'unica differenza è che questi ultimi sulla schiena non hanno il fazzolettone con nodo che scende fino alla vita, che era quindi d'impedimento. Dopo un po' di prove, ho capito che sarebbe bastato limare o tagliare la parte superiore del fazzolettone per eliminare le pieghe e abbassarlo il tanto che bastava perchè i lembi del mantello poggiassero sulle spalle del modello. Niente di difficile, un altro po' di colla ed ecco il Capitano finito.

 

alt


 

alt


 

Passiamo ora alla pittura:

Per cominciare, dopo aver spruzzato il modello con lo spray nero, ho dipinto le parti di stoffa con un paio di passate leggere di Mechrite Red. Per l'armatura, lo scudo e l'elsa della spada ho seguito i consigli sull'ultimo White Dwarf, ovvero 1:1 di Scorched Brown e Shining Gold come base, poi Shining Gold puro. Per la fascia anteriore, gli stivali e i guanti, ho mischiato Codex Grey e Chaos Black. Per il volto, ho dato una mano di Tallarn Flesh su una base di Scorched Brown. La lama della spada l'ho dipinta di Chainmail. Quindi ho dato un'abbondante lavatura di Devlan Mud su tutto il modello, e ho cominciato a lumeggiare. Per le vesti e il mantello, ho iniziato stratificando con Mechrite Red, per poi lumeggiare le parti più in rilievo e le pieghe con una mescolanza di Mechrite Red e Bleached Bone. Per le parti in oro, ho semplicemente applicato diversi strati a pennello asciutto: prima Shining Gold puro, poi Shinig Gold mischiato con Mithril Silver in rapporto 1:1, poi 1:2 e infine Mithril Silver puro in una passata molto leggera, per dare all'armatura un tono oro con riflessi argentei. Per lumeggiare la spada ho usato Mithril Silver. Per quel poco di visibile di pelle, ho semplicemente applicato nuovamente il Tallarn Flesh sulle parti più in rilievo. La fascia, gli stivali e i guanti li ho lumeggiati con Codex Grey, seguito da una lavatura di Badab Black per smorzare e unificare i toni. Infine, la parte interna dello scudo e il quadrato anteriore sono stati dipinti di Scorched Brown, con sottili linee di Graveyard Earth sulla parte anteriore.

Per la basetta ho iniziato con una mano abbondante di Bestial Brown. Quindi sono passato al Vomit Brown a pennello asciutto, per poi finire con Bleached Bone a pennello asciutto. Ultimo tocco, l'erba secca.

Ed ecco il Capitano finito, spero vi piaccia smiley

alt
alt
alt
alt
alt